Borse di studio regionali, arrivano i Cud ultrattassati

di Gianvito Rutigliano martedì, 24 aprile 2012 ore 20:16
Dottorandi e borsisti incontrano gli assessori Sasso e Fratoianni. Confermata la tassazione per l'intero importo, per decisione del Ministero. La Regione: "Non siamo d'accordo"

Un Ritorno al Futuro ultratassato?

Bari - L'ncontro tra i borsisti vincitori del bando "Ritorno al futuro" e gli assessori regionali Alba Sasso e Nicola Fratoianni non è servito a risolvere la vicenda a favore dei borsisti. L'allarme era scattato tra i ragazzi alla notizia che gli importi vinti per master e scuole di formazione post-laurea saranno tassati per intero e non a metà come gli anni scorsi. Sulla base di sentenze italiane ed europee e di un parere dell'Agenzia delle Entrate, le borse di studio costituivano base imponibile per la sola parte relativa al finanziamento nazionale (40%) e regionale (10%). La metà esatta, di provenienza europea, era ritenuta non tassabile. Fino ad oggi.

"La Regione ci ha assicurato la propria vicinanza e l'impegno fin da subito dei propri legali e tecnici - ci racconta Francesco Cornacchia, rappresentante dei giovani pugliesi - Questa nuova decisione è una notizia difficile da digerire, soprattutto in questo periodo di gravi ristrettezze. Penso soprattutto alle famiglie di chi è andato a studiare fuori che ha già dovuto affrontare spese importanti. Ad essere colpiti sono i vincitori degli ultimi tre bandi".

Anche l'assessore Sasso appare colpita: "Non è una decisione che dipende da noi: l'Agenzia delle Entrate si è dovuta adeguare alle nuove direttive del Ministero del Lavoro, diverse da quelle che mi erano state comunicate all'insediamento. Né abbiamo soluzioni da offrire, essendo solo sostituti d'imposta e siamo costretti a inviare i Cud con redditi calcolati sul 100% dell'importo. Possiamo limitarci a coordinare i borsisti, a scrivere insieme alla Comunità europea per una decisione che ci vede nettamente contrari".

Anche l'Associazione dottorandi italiani era presente e, per quanto non toccata dall'indirizzo ministeriale, tende la mano ai colleghi, tramite il suo segretario Antonio Giampietro: "Vogliamo sostenere in tutti i modi le azioni che i borsisti regionali colpiti dal provvedimento dovranno sostenere per poter veder riconosciuto il diritto alla non tassazione delle borse di ricerca regionali, così vedendo applicato il principio di effettività dei provvedimenti europei, cardine dell'ordinamento comunitario". Tutti i borsisti regionali interessati all'eventuale azione legale che si intraprenderà dopo un vaglio attento possono contattare l'ADI di Bari all'indirizzo adi.unibari@gmail.com.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo
  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!