Trofeo Tim 2012, buone notizie per l'Inter e per i giovani del nostro calcio

di Marco Beltrami domenica, 22 luglio 2012 ore 10:45

L'Inter batte Juventus e Milan e bissa il successo della scorsa edizione; buone le prestazioni dei giovani talenti delle tre squadre prive dei big. Le foto dell'evento.

Inter-Milan

 

Bari - L'Inter si conferma regina del calcio d'estate conquistando il Trofeo Tim 2012. I nerazzurri hanno portato a casa un doppio successo battendo prima la Juventus 1 a 0 grazie a Coutinho e poi il Milan in rimonta 2 a 1 con Guarin e Palacio che hanno risposto ad El Shaarawy. Secondo posto per i bianconeri che hanno regolato il Milan grazie ad un rigore di Vucinic. 
 
Un successo facilmente prevedibile alla luce della fase di preparazione già "avanzata" da parte dei nerazzurri, impegnati a breve nel 3° turno preliminare di Europa League. La squadra di Stramaccioni è quella che più si avvicinata a quella titolare rispetto ad un Milan dall'età media comunque bassa e ad una Juventus priva dei suoi nazionali. Proprio le assenze dei big hanno influito e non poco sullo spettacolo, che ha dovuto fare i conti con le condizioni a dir poco difficili del manto erboso, che ha messo a serio rischio l'incolumità dei giocatori in campo (ne ha fatto le spese Martin Caceres). Le buone notizie della serata sono arrivate dalle tante prestazioni incoraggianti dei giovani schierati dalle tre squadre che fanno ben sperare per il campionato di calcio italiano che continua a perdere appeal e top player. Dall'autorità del neodifensore della Juventus Masi, alla verve dell'interista Coutinho fino ai ragazzini del Milan che non hanno sfigurato (basti pensare a Carmona, Valoti, Ganz, Cristante, Albertazzi e De Sciglio). Serata di festa dunque al San Nicola che pur non avendo fatto registrare il tutto esaurito come nella scorsa stagione, non ha tradito le aspettatitve in termini di entusiasmo da parte dei tifosi arrivati da tutta Italia per seguire i propri beniamini. Da segnalare anche la  presenza di uno sparuto gruppo di tifosi biancorossi che con cori e striscioni ha voluto testimoniare la propria vicinanza alla squadra di casa in ritiro ad Alfedena. 
 
Le sfide:
 
JUVENTUS-INTER 0-1
 
E' bastato un guizzo dell'uomo del momento in casa Inter, ovvero il brasiliano Coutinho, per permettere ai nerazzurri di superare di misura la Juventus. Un risultato ingeneroso per i bianconeri protagonisti di una prova positiva impreziosita dalle prestazioni singole degli ultimi arrivati Masi e Asamoah. L'ex Pro Vercelli ha confermato quanto di buono si dice sul suo conto con una partita da veterano, mentre il ghanese non ha fatto rimpiangere Marchisio con dinamismo e qualità. Serata storta per Lucio che in occasione del gol, ha spianato la strada al Coutinho con un goffo mancato intervento di testa. Prova cinica dei nerazzurri che hanno portato a casa i 3 punti con il minimo sforzo. Sugli scudi per la formazione di Stramaccioni oltre al match winner Coutinho anche il portiere Handanovic che ha salvato il risultato su Quagliarella (uomo più pericoloso dei bianconeri ma poco lucido sotto porta). 
 
 
 
IL TABELLINO
 
Juventus (3-5-2): Storari; Masi, Lucio, Caceres; Lichtsteiner, Vidal, Marrone, Asamoah, De Ceglie; Matri, Quagliarella. A disp.: Leali, Branescu, Untersee, Appelt, Rugani, Bouy, Pepe, Schiavone, Pazienza, Padoin, Ziegler, Vucinic, Boakye. All.: Conte
 
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Mbaye (39' Silvestre); Jonathan, Guarin, Cambiasso, Zanetti; Coutinho (34' Nagatomo); Palacio (39' Longo), Milito. A disp.: Castellazzi, Bianchetti, Benassi, Y. Del Piero, Pasa, Forte. All.: Stramaccioni 
Arbitro: Russo
Marcatori: 11' Coutinho (I)
 
 
JUVENTUS-MILAN 1-0
 
Vittoria amara per la Juventus contro un opaco Milan. I campioni d'Italia hanno regolato di misura il Milan grazie ad un rigore di Vucinic, anche se il montenegrino, Pepe e Caceres sono stati costretti ad uscire per infortunio. Stop muscolare per i primi due, mentre più grave il problema per il giocatore uruguaiano accasciatosi da solo per quella che è apparsa come una distorsione al ginocchio. Poche emozioni nel match con i bianconeri più in palla e i rossoneri apparsi ancora sulle gambe. Poco lavoro per i portieri con la partita che è stata condizionata dalle condizioni del campo che hanno influito probabilmente anche sugli infortuni. Tra i migliori in campo ancora il neojuventino Masi mentre il neocentrocampista rossonero Traorè si è reso protagonista del goffo intervento su Vucinic costato il rigore e la sconfitta alla squadra di Allegri. Non ha convinto il tridente atipico formato da Boateng, Robinho ed El Sharaawy che non sono mai riusciti a rendersi pericolosi eccezion fatta per tentativi dalla distanza su cui si è ben disimpegnato Leali subentrato nel finale a Storari.
 
IL TABELLINO
 
Juventus (3-5-2): Storari (26' Leali); Masi, Lucio, Caceres (46'  Lichtsteiner); Pepe (38'  Untersee), Vidal (26' Pazienza), Padoin, Asamoah, Ziegler; Boakye, Vucinic (44'  Matri). A disp.: Branescu, Citti, Rugani, Bouy, Schiavone, Gabriel, Marrone, De Ceglie, Quagliarella. All.: Conte
 
Milan (4-3-1-2): Amelia; De Sciglio, Bonera, Yepes, Taiwo; Traorè, Ambrosini, Emanuelson; Boateng; El Shaarawy, Robinho. A disp.: Narduzzo, Pazzagli, Acerbi, Mesbah, Albertazzi, Iotti, Antonini, Cristante, Valoti, Carmona, Ganz, Prosenick. All.: Allegri
Arbitro: Guida
Marcatori: 31' rig. Vucinic (J)
Ammoniti: Robinho (M); Pepe (J)
 
INTER-MILAN 2-1
 
Inizio di gara tutto rossonero, con i baby schierati da Allegri che rispetto alla gara precedente hanno regalato quantità e velocità alla propria squadra. Al 16° El Shaarawy ha portato in vantaggio i suoi sfruttando una sponda di Boateng e anticipando con un guizzo Chivu prima di beffare un incolpevole Belec. Al 25° però si è svegliato Palacio che ha pennellato un cross perfetto per Guarin che di testa ha realizzato il gol dell'1 a 1. Ancora l'argentino al 34° su assist di Cambiasso ha superato Acerbi non lasciando scampo al giovane Pazzagli con un preciso destro a incrociare. Il neodifensore del Milan è apparso lento e in ritardo di condizione così come l'altro neomilanista Traorè.
 
IL TABELLINO
 
Inter (4-2-3-1): Belec; M'Baye (20' Jonathan), Silvestre, Chivu, Nagatomo (38'  Bianchetti); Zanetti, Guarin, Cambiasso; Coutinho (43'  Pasa); Palacio (43' Benassi), Milito (28'  Longo). A disp.: Castellazzi, Ranocchia, Y. Del Piero, Forte. All.: Stramaccioni
 
Milan (4-3-1-2): Amelia (20'  Pazzagli); Antonini, Albertazzi (43' Iotti), Acerbi, Mesbah; Traorè (40'  Prosenick), Valoti, Cristante; Boateng (20'  Carmona); El Shaarawy (32' Emanuelson), Ganz. A disp.: Narduzzo, Bonera, De Sciglio, Taiwo, Ambrosini, Robinho. All.: Allegri
Arbitro: Russo
Marcatori: 16' El Shaarawy (M); 25' Guarin (I); 34' Palacio (I)

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo
  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!